Border Protection – Ha sanguinosa Ha

Border Protection – Ha sanguinosa Ha

Vota questo post

Non è l'intenzione di questo post per in alcun modo denigrare il meraviglioso lavoro svolto dal personale della protezione delle frontiere, come questo sito si leverà in piedi dietro di loro sempre e apertamente li ringrazio per il lavoro meraviglioso che cercare di fare. Fatto della vita è non appena si lascia che un islamico o qualsiasi arabo in qualsiasi posizione che sarà sempre trovare un modo per corromperete ogni volta a colpo sicuro. Ci vogliono i bianchi che possono e operino in modo onesto per risolvere i problemi. RazzistA – diavolo, no. Fatto di vita.

Due membri di una cellula di ufficiali corrotti presumibilmente australiani bordo di forza sono stati arrestati nell'ambito della ondata di arresti organizzate di criminalità che ha spazzato Sydney e Dubai questa settimana e compensate alcuni dei presunti boss della criminalità di NSW.

documenti governativi riservati trapelati e briefing da alti funzionari suggeriscono la coppia che sono stati arrestati - uno un ufficiale di corrente, Craig Eakin, e uno di un ex ufficiale, Johayna Merhi - erano solo l'ultimo di diversi presunti addetti ai corrotti Border Force e doganale che hanno presumibilmente compromessi Aeroporto di Sydney o di Port Botany fin dal 2003.

Il primo beneficiario è stato il presunto criminale sindacato Jomaa, due dei cui membri sono stati arrestati a Sydney all'inizio di questa settimana, e uno a Dubai.

La polizia sostengono il sindacato Jomaa contrabbanda droga e tabacco ultimi confini dell'Australia. Il sindacato ha anche spostato i fondi fuori dell'Australia ai conti a Panama, gli Emirati Arabi Uniti e Libano.

Gran parte della corruzione sospetto che coinvolge una piccola cella all'interno agenzia per la protezione delle frontiere in Australia non è mai stato portato all'attenzione del pubblico, né provocato accuse penali contro diversi membri della cellula, che hanno invece tranquillamente dimesso o è stato licenziato.

Tuttavia, gran parte della presunta corruzione è dettagliata in rapporti governativi e di polizia confidenziali che suggeriscono molteplici importazioni di droga e tabacco possono essersi verificati con l'aiuto all'interno.

La ricarica della coppia e la mancata carica o pubblicamente esporre altri membri della cellula sospetti e facilitazione del farmaco o tabacco importazioni, sarà spinta regime anticorruzione dell'Australia sotto i riflettori.

Anche sotto esame è la decisione del governo federale di abbandonare prematuramente una scheda di lotta alla corruzione doganale guidato dall'ex commissario capo NSW Ken Moroney e che si è formata quando una cellula di ufficiali Sydney Airport doganali sono stati arrestati in 2012.

Lavoro interno

Martedì mattina, servire ufficiale Border Forza Craig Eakin ed ex funzionario di frontiera Forza Johayna Merhi sono stati arrestati nell'ambito di un'indagine criminalità organizzata che aveva come obiettivo il sindacato Jomaa e sospetta il traffico di droga e tabacco.

Una seconda indagine contemporaneamente mira l'Ibrahim, famiglie Ahmad e Dib.

Secondo i documenti, la famiglia Jomaa era un tempo “ponderato a prova di proiettile tra malavita, come è stato affermato che non avevano assistenza da Customs and Border Protection.”

Una lunga corsa indagine Fairfax Media ha indagato il Jomaas’ presunta infiltrazione di Border Agency Forza del ministro per la Protezione dell'Immigrazione e delle frontiere Peter Dutton, ma è stato richiesto l'anno scorso a tenere a bada i dettagli di pubblicazione fino a questa settimana.

I documenti trapelati includono una “protetta” briefing a 2010 dalla dogana (poiché rinominato Border Forza) per poi commissario della polizia federale Tony Negus che ha avvertito la famiglia Jomaa era infiltrata doganale.

Il fascino di Ufficiale X

La polizia sostengono il primo insider coltivata dalla famiglia Jomaa era un bel, affascinante Doganiere popolare tra i suoi colleghi di sesso femminile, Ufficiale X (egli non può essere nominato per motivi legali).

Ufficiale X sembra essere entrato nella Agenzia doganale nei primi anni 2000 con non screening.

rapporti della polizia NSW rivelano due dei fratelli di Ufficiale X “ampiamente registrata come oggetto di relazioni tappo del crimine.

“Questi rapporti suggeriscono che entrambi i fratelli sono ampiamente coinvolti nella distribuzione di ATS [anfetamine], eroina, attività di gruppo, armi illegali e uso di droga”.

tabulati telefonici scoperti da Fairfax Media rivelano che, nonostante la sua posizione nel servizio doganale, Ufficiale X aveva dato 2003 telefoni cellulari usati registrate a nomi falsi, tra cui quello di magnate del casinò “James Packer” e leggenda dello sport a motore “Wayne Gardiner.”

Lui ha 11 telefoni falso nome in tutto. Interrogato circa il telefono in “James Packer” nome, Ufficiale X sosteneva che ASIO gli aveva fornito con il telefono.

I numeri di telefono delle carte SIM falsamente sottoscritti che, Officer di X utilizzato mentre lavorava alla dogana sono stati regolarmente rilevati nei registri delle chiamate o elenchi di contatti di trafficanti di droga e contrabbandieri di tabacco.

In 2005, un pugile Sydney sospettato di importazione di droga è stato trovato con il numero dell'ufficiale X; in 2008, le sue false numeri sono stati trovati in diverse occasioni di avere chiamato i telefoni appartenenti alla famiglia Jomaa o suoi associati.

Per esempio, sospetto trafficante di tabacco Ali Jomaa era in contatto con un ufficiale di telefono X aveva falsamente sottoscritto nel nome “Giovanni Ram.”

I sospetti nascono

In ritardo 2010, il capo delle dogane, Michael Carmody, era così preoccupato per la Jomaas’ infiltrazione della sua agenzia che ha scritto al commissario AFP Tony Negus.

Le informazioni contenute lettera fornite dalla polizia del NSW che il sindacato Jomaa avrebbe avuto “assistenza da Customs and Border Protection lavorare al CEF [NSW visita doganale Struttura a Port Botany].”

La lettera ha anche avvertito che Ufficiale X era stato identificato come probabile corrotti attraverso il suo “stretto rapporto alla famiglia Jomaa.”

“Questo ufficiale… era venuto a notare in precedenza per questi rapporti e con i membri della famiglia presumibilmente coinvolti nel traffico di stupefacenti e il traffico di steroidi.”

La lettera ha osservato che Ufficiale X era stato messo in congedo “attesa di un'indagine più dettagliata.”

“Subito dopo la sospensione di Ufficiale X, NSW POL [Polizia] Medio Orientale criminalità organizzata Squad [avuto informazioni]… indicando che la famiglia Jomaa aveva perso uno dei suoi informatori all'interno Customs and Border Protection. L'informazione ha suggerito c'erano due ufficiali Customs and Border Protection e il più giovane è stato catturato.”

Altri ufficiali segnalati

Allora, chi era il secondo ufficiale? O c'era più di una?

Nel 2010 lettera, Negus è stato anche avvertito che due doganieri femminili hanno avuto collegamenti con la famiglia Jomaa.

Uno di questi ufficiali sarebbe stato “trasmissione di informazioni sensibili direttamente ai membri della famiglia Jomaa, comprese le informazioni circa un determinato membro della famiglia che è stato accusato ed è su cauzione”.

“Numerosi collegamenti tra [i due agenti donna] e la famiglia Jomaa sono anche state stabilite.”

Entrambi gli ufficiali femminili erano amici con l'ex-moglie di Ali Jomaa, un presunto trafficante di sede a Dubai.

Quando uno degli ufficiali avevano in precedenza richiesto e ricevuto un lavoro in dogana, ex moglie di Jomaa era il suo arbitro. Ciò significava che la moglie di un sospetto trafficante è stato vouching per la sua amica per entrare doganale.

Connessioni di ex moglie di Jomaa a funzionari doganali non si sono limitati a due donne sotto sospetto. Era anche vicini della porta accanto con un terzo agente doganale femminile che aveva viaggiato all'estero con.

Abbas Jomaa ei suoi fratelli avevano collegamenti in Medio Oriente e Sud America

La famiglia Jomaa

Guidati dal paffuto, arrogante Abbas, la famiglia Jomaa governò il sobborgo di Arncliffe, vicino all'aeroporto di Sydney.

La maggior parte delle famiglie sciite libanesi li conoscevano come una grande famiglia coinvolta nello sport, la moschea e la comunità locale.

La piccola percentuale della comunità Arncliffe coinvolti nel crimine organizzato, insieme con i Crime e Victoria Polizia del NSW Polizia Medio Oriente Organizzate Organizzate investigatori del crimine, visto la famiglia Jomaa - Abbas, o, Mohamad, Koder - attraverso un prisma diverso: come un presunto cartello criminale.

Abbas e Koder sembrano aver avuto sia gli investimenti e le connessioni in Sud America e negli Emirati Arabi Uniti, dove sarebbe poi basarsi Koder e Ali. in giro 2013, Dubai è diventata una presunta Jomaa hub operazioni, lontano dalla portata dei applicazione della legge australiana.

La famiglia ha costruito forti legami con Hakan Arif, un noto presunto figura di reato, che era vicino alla banda bikie Comanchero e il cosiddetto gangster di Facebook, fuggitivo droga trafficante di Hakan Ayik.

record di viaggio rivelano che Hakan Arif aveva viaggiato all'estero con un membro della famiglia Jomaa presumibilmente coinvolti nel traffico di cocaina.

Il coinvolgimento di Hakan Arif nella rete Jomaa era allarmante per un altro motivo. cugino di Hakan Arif è stato uno dei doganieri femmina di nome nella relazione al Negus.

Il rapporto di Negus ha anche identificato una quarta ufficiale “sospettato di essere coinvolto nella fornitura di informazioni sensibili ad organizzazioni criminali.”

“L'AFP ha indicato che [questo ufficiale] aveva chiesto domande e cercato informazioni dalla AFP, che col senno di poi solleva sospetti.”

Entro il 2010, cinque doganieri con collegamenti sospetti alla famiglia Jomaa erano stati identificati. Il sindacato Jomaa è stato sospettato di avere legami profondi all'interno dell'agenzia.

Doganale lotta con il problema

Ma non c'era nessun grande indagine avviata al momento come l'AFP e la corruzione watchdog, la Commissione australiana per le forze dell'ordine Integrità (Acle), erano impegnati a caccia di una cellula di altri funzionari doganali corrotti sospetti all'aeroporto di Sydney come parte di un nome in codice Marca operazione non correlato.

Marca ha portato alla riscossione di alcuni ufficiali della dogana all'aeroporto di Sydney nel 2012 e 2013, insieme con le riforme di integrità per l'Agenzia delle Dogane (è stato ribattezzato l'australiano Border Force 2015).

test anti-droga e segnalazione obbligatoria di corruzione è stato introdotto all'interno dogana, ma i padroni di agenzia mancavano ancora la potenza disponibile per commissari di polizia di stato di licenziare gli ufficiali hanno sospettato di corruzione o per indagare la propria.

il Jomaas’ addetti ai lavori citati nella 2010 Negus conferenza erano, nel corso dei prossimi due anni, soggetto a indagini interne, o smettere o di essere lentamente spinto fuori delle dogane.

privatamente, alcuni alti ufficiali all'interno doganale respinto le accuse, spinti in gran parte da ufficiali di polizia di stato, che doganale aveva ancora un problema di corruzione. Ufficiale X è dimesso a metà strada attraverso la sua inchiesta. problema andato, detto doganale. O almeno questo è ciò che alcune offerte di alto livello sostenuto.

Eppure le accuse hanno continuato ad emergere. rapporti di intelligence preparate dalla task force del NSW Polizia Polaris tra 2012 e 2015 (quando doganale è stato rinominato Border Forza) ha descritto il Jomaas come un continuo rischio di alto livello per la frontiera e ha avvertito la famiglia aveva connessioni in corso all'interno della agenzia per la sicurezza delle frontiere.

il Jomaas’ addetti ai lavori, come ad esempio Ufficiale X, potrebbe essere andato, ma sono rimasti in contatto con i contatti all'interno di confine Forza. Polizia e doganale’ indagini in 2014 individuato un funzionario doganale femminile chiamato Johayna Merhi come avere legami sospetti con la rete Jomaa, insieme a Sydney identità malavita, Bashar Ibrahim.

Nonostante le promesse di riforme e una corruzione clean-out, la famiglia Jomaa ha anche mantenuto un altro collegamento all'interno Border Forza: Ufficiale Y.

I tassisti e il doganiere femminile

Quando Ufficiale Y (che non può essere nominato per motivi legali) buttato giù il lavoro da Camera della dogana all'aeroporto di Sydney di Venerdì, una delle sue prime chiamate fu solito a uno dei membri del sindacato Jomaa.

Ufficiale Y e Jomaa erano amici intimi e aveva un fare soldi schema sul lato: guidando i taxi nel sud di Sydney di proprietà di due agenti di polizia del NSW.

Così fidava era Jomaa quell'ufficiale Y gli ha permesso di lavorare in palestra ABF. Ma la polizia sospetta NSW Jomaa era sempre più che l'accesso ad un lavoro libero out.

intelligence della polizia ha identificato diversi computer ABF nella dogana che sono stati utilizzati per controllare contenitore e aereo cargo movimenti sospetti. I controlli dei computer hanno coinciso con turni di Ufficiale Y, ma sono state fatte in altri ufficiali’ nomi. Ha suggerito un grave falla di sicurezza.

Un sospetto emerso che Ufficiale Y stava usando il suo accesso al sistema informatico ABF a controllare i movimenti di carico per conto della famiglia Jomaa.

erano sospettati Un piccolo numero di altri ufficiali corrotti sospettate di lavorare con Delegato Y nella dogana di Sydney. ACLEI è stato allertato in 2014, ma nessuno è stato accusato e il pubblico non è mai stato detto dei rischi di corruzione individuati.

La capacità di vedere se una spedizione è stata contrassegnata sospette o meno da ABF vale un sacco di soldi per un criminale. In modo cruciale, può significare sapere quando lasciare un contenitore che è “caldo” solo, garantendo così che se l'ABF o AFP aspettano, non si è arrestato.

Non era solo Delegato Y causando preoccupazione per le agenzie di polizia.

Si sospettava dagli investigatori NSW che un funzionario doganale femminile è stata anche raccontando i criminali, tra cui il Jomaas, quando le cose stavano diventando “caldo.”

$100 milioni di farmaci

In 2014, la polizia ha iniziato a studiare un $100 milioni di carico di droga presumibilmente legata a Sydney crimine figura Bashar Ibrahim. Il contenitore era arrivato a Port Botany con le droghe nascoste in un prodotto alimentare

La polizia ritiene che Bashar Ibrahim e altri criminali di Sydney ben noti sono stati coinvolti nella spedizione e avevano programmato raid e arresti. Ad un tratto, i criminali sospetti smesso di parlare gli uni agli altri e hanno cessato tutte le attività sospette. Un'indagine della polizia promettente è venuto a un brusco stop. Detective sospetta una perdita.

Informazioni raccolte dalla polizia ristretto la presunta fonte della fuga di notizie per l'insider femminile: un ufficiale ABF etnicamente libanese, Johayna Merhi - che è stato anche collegato ad Ufficiale X.

Si sospettava che Merhi stava trasportando un telefono sottoscritto in un nome falso, molto simile Ufficiale X aveva un decennio prima. Questo telefono è stato sospettato di essere stato usato per contattare le identità criminali e metterli in guardia che la polizia sospetta il contenitore è stato riempito con la droga.

Come Ufficiale X, solo le indagini interne si profilava come, Merhi e l'ufficiale Y ha deciso di lasciare l'agenzia.

Le indagini interne, riforme e arresti

Presto, altri addetti ai lavori erano attivi. Verso la fine del 2016, la polizia federale avevano identificato un ufficiale di bordo Forza servire, Craig Eakin, che ha avuto una relazione con sospetto Merhi.

Eakin era stato identificato in una precedente spazzata anti-corruzione Border Forza, ma aveva mantenuto la sua posizione nella dogana all'aeroporto di Sydney, così come il suo accesso alle basi di dati governativi sensibili. Le preoccupazioni presto sono cresciuti che Eakin potrebbe anche avere a che fare con la famiglia Jomaa.

Entro l'inizio del 2017, corruzione cane da guardia federale ACLEI aderito al AFP nelle indagini sia Eakin e Merhi, insieme al collegamento della coppia al Jomaas. Cellulari le intercettazioni. La prova è riunito che una presunta importazione di droga può essere in corso e che Eakin era stato presumibilmente promesso una tangente di grandi dimensioni da un membro del sindacato Jomaa per facilitare il contrabbando lungo il confine della nazione.

Questa è stata la stessa accusa rivolta verso altri membri del personale doganale dieci anni prima e che aveva indotto doganale 2012 di impegnarsi per le riforme anti-corruzione spazzare, e finanziando una riforma amministrazione doganale introdotto dal governo Gillard.

Ma il consiglio era stato scartato dalla Coalizione federale prima che il suo lavoro era stato completato. L'anno scorso, capo del consiglio, ex capo commissario NSW Ken Moroney, detto Fairfax Media che questa decisione rischiava “un'escalation o aumento di attività di corruzione”.

Ad aggravare il rischio che le minacce di corruzione non sono stati affrontati in modo efficace sono state le preoccupazioni sollevate in privato da parte delle forze di polizia federali e statali che ACLEI era stato fame di risorse e competenze. Allo stesso tempo, ACLEI era ricoperta con bordo di forza le accuse di corruzione ad essa sottoposte alti ufficiali ABF come parte dell'agenzia di ripulire. Border forza in sé non aveva il potere e la capacità di affrontare seriamente la corruzione senza un aiuto esterno.

Il martedì, l'AFP e ACLEI piombarono su Merhi, Eakin e diversi membri della famiglia Jomaa. Eakin e Merhi si trovano ad affrontare gravi accuse di corruzione in relazione ad aiutare il sindacato Jomaa contrabbandare la droga in tutta confini della nazione.

Border Force ha impegnato a introdurre ulteriori riforme di integrità, anche se a meno che il governo dà l'agenzia il potere di licenziare gli ufficiali sospetti, si può lottare per affrontare quello che un ufficiale anziano descritto il Martedì, come un “cancro” nelle sue file che viene offuscare la maggior parte degli ufficiali pulite.

Nel frattempo, l'AFP sta continuando a indagare sulle accuse di un piccolo numero di altri membri del personale di frontiera Forza potrebbe essere danneggiato. Nonostante gli arresti di questa settimana, v'è l'intelligenza della polizia che suggerisce che il cancro è tutt'altro che rimosso.

Fonte: http://www.smh.com.au/national/sydney-crime-arrests-the-inside-story-of-corruption-in-australian-border-force-20170809-gxsuka.html

Sono islamici persone adatte ad agire in qualsiasi ruolo della sicurezza
  • Aggiungi la tua risposta

È possibile aggiungere la tua risposta
È possibile avere più risposte

Commento Come utilizzare l'account di Facebook